Kari Bremnes: la magia nella voce

Con questo post vi vorrei presentare Kari Bremnes, una delle cantanti norvegesi più note e con una voce quasi eterea, che sembra provenire da un altro universo. Ecco a voi due dei suoi brani più belli tradotti in italiano. Godeteveli insieme alla magia della sua voce. E al mistero dell’inverno.

NYTT IMELLOM OSS

È nato qualcosa di nuovo tra noi
qualcosa che non si può spiegare
credi che sia solo un alito di vento
credi che potremmo farlo durare
forse è qualcosa che avevamo avuto
qualcosa da cui pian piano ci siamo allontanati
senza capire cosa stesse succedendo
senza capire cosa fosse

È nato qualcosa di nuovo tra noi
o è appena ritornato
entrando una notte dalla finestra
e posandosi sul muro e il tetto
è venuto qui con tutto ciò che avevamo dimenticato
trovando i nostri sguardi furtivi
senza capire cosa stesse succedendo
senza capire cosa avessimo ricevuto

È nato qualcosa di nuovo tra noi
credi che potremmo trattenerlo qui
la vita è una canzone di cui non sappiamo le parole
e che proprio ora ci passa davanti
quello che hai negli occhi
quello che da acqua può diventare vino
senza capire cosa stesse succedendo
e che fossimo noi a lasciarlo entrare

E DU NORD?

Non sempre va
come pensavi che andasse
Non sempre sei in tempo
per il traghetto che avresti voluto prendere
Vedi solo le sue luci da lontano
mentre viaggia verso un altro posto
E tu che l’hai perso solo per quattro minuti
Un nuovo inizio
Sei il nord del nostro paese, allora?
Se hai più di un traghetto da perdere
non sei l’unico a partire
E non sarai nemmeno l’ultimo
Sei il nord del nostro paese, allora?
Sei il nord del nostro paese, allora?
Non c’è sole a dicembre
Il sole ha più buonsenso
La notte divora la tua giornata
E non è mai sazio
Non c’è l’aurora boreale nel cielo
La stella ha iniziato da sé
Salve, buongiorno in tutti i negozi
E non vedi nessuna stella da seguire
Sei il nord del paese, allora?
Lascerai che regni l’oscurità?
Per una sera, una sera prendi la nostra coperta
E vedrai la luce della misericordia di Dio
Sei il nord del paese, allora?
Sei il nord del paese, allora?
Non sempre sei in tempo
per cogliere il paese prima che tiri forte il vento
Non sempre va
come credevi che andasse
Ma non sei solo
Qui siamo in tanti a remare
incrociandoci nell’oscurità
tra lo spazio dei fiordi
Sei il nord del paese, allora?
Stai attraverso il momento più difficile?
La primavera ti ha visto e cacciato via
spostandoti dall’altra parte
Sei il nord del paese, allora?
Sei il nord del paese, allora?

© Traduzioni dal norvegese di Giada Saturno


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: