Napoli, Capri e Pompei con gli occhi di Christen Købke (1810-1848)

Christen Købke (1810-1848) è una figura molto particolare. A soli undici anni, mentre è confinato a letto per una febbre reumatica, inizia a disegnare. Il suo desiderio è frequentare l’Accademia delle Belle Arti danese, a cui la sua famiglia, credendo in lui, lo iscriverà. Appena diciassettenne, è già pronto a dipingere da solo.  Per la straordinaria capacità di trasporre sulla tela la sua visione della natura e donare al soggetto un colore splendente e una luce chiara, la sua pittura può essere paragonata a quella dei colleghi John Constable, Camille Corot e Caspar David Friedrich. Nell’agosto del 1838, insieme all’artista Georg Hilker e Constantin Hansen, parte per l’Italia. Il viaggio toccherà Verona, Venezia, Ravenna, Bologna, Firenze, Siena e infine Roma. È durante questo periodo che Købke compie alcuni dei suoi migliori studi di architettura, dedicandosi nel frattempo anche alla rappresentazione dei paesaggi nei dintorni di Napoli. Del suo soggiorno romano si conoscono solo due ritratti, tra cui uno del cognato Frits Krohn, esposto alla Nasjonalgalleriet di Oslo. Tra i dipinti più belli di Købke (ma incredibilmente più sottovalutati dai suoi contemporanei) ci sono senza dubbio quelli ispirati dalla Baia di Napoli, da Pompei e Capri. Partito da Roma nel maggio del 1939, rimarrà in Campania fino a luglio dell’anno dopo. In questo intervallo di tempo dipingerà circa diciotto quadri e una serie di schizzi, per poterli usare come modelli più tardi, appena fosse tornato nel suo atelier in Danimarca. Nel 1841 esegue una delle sue opere più belle di ambientazione italiana: “Capri: lato sud alla luce del giorno con mare agitato”, il quadro con cui l’anno dopo si aggregherà all’Accademia delle Belle Arti. I preziosissimi studi di pittura antica a Napoli, oltre che alla produzione delle sue opere, gli torneranno utili quando, tra il 1844 e il 1845, sarà pittore decoratore nel museo Thorvaldsen di Copenaghen, in cui esegue degli affreschi in stile pompeiano. Non può non sorprendere quanto questo autore sia stato spesso ignorato e poco conosciuto dagli stessi danesi, (forse anche perché la maggior parte dei suoi quadri era rimasta in possesso della famiglia). Solo dopo la sua morte, come spesso succede, il suo talento viene riscoperto e riconosciuto. E ora la Danimarca lo sa. Christen Købke è davvero, davvero uno dei più grandi pittori del suo tempo.

“Castel dell’Ovo a Napoli”, 1839 – 1840, olio su carta intelata, Statens Museum for Kunst, København.

File:Christen Købke - Castel dell'Ovo in Naples - KMS3467 - Statens Museum for Kunst.jpg
Titolo originale: Castel dell’Ovo i Napoli

La costa di Capri”, 1839, olio su tela, Ny Carlsberg Glyptotek, København.

View of Marina Piccola on Capri by Christen Købke on artnet
Titolo originale: Kyst ved Capri

“Marina Grande a Capri, con un peschereccio sullo sfondo”, 1839, olio su carta intelata.

Parti af Marina Grande på Capri med en fiskerbåd i forgrunden by Christen  Købke on artnet

Vista di Marina Grande a Capri”, 1839, olio su carta, Den Hirschsprungske Samling, København.

File:Christen Købke - Parti af Marina Grande på Capri - 1839.jpg - Wikipedia
Titolo originale: Parti af Marina Grande på Capri

Marina Piccola, Capri”, 1839 – 1840, olio su tela, Boston Museum of Fine Arts, Boston.

File:Christen Købke Marina Piccola.jpg

Capri, poco dopo il sorgere del sole”, 1841 – 1843, olio su tela, Statens Museum for Kunst, København.

File:Christen Købke - A Rocky Coast, Capri. Soon after Sunrise - KMS445 - Statens Museum for Kunst.jpg
Titolo originale: Motiv fra Capri, kort efter solens opgang

Capri: lato sud alla luce del giorno con mare agitato”, 1841, olio su tela.

Parti af Capris Sydside. Klart dagslys, stærk søgang by Christen Købke on  artnet
Titolo originale: Parti af Capris Sydside. Klart dagslys, stærk søgang

Il Foro Pompeiano con il Vesuvio sullo sfondo”, 1841, olio su tela, Getty Musem, Los Angeles.

File:Christen Købke - The Forum, Pompeii, with Vesuvius in the Distance.jpg  - Wikipedia
Titolo originale: Forum i Pompeji med Vesuv i baggrunden

Porta in via Sepulcralis a Pompei”, 1846, olio su tela, Los Angeles County Museum of Art, Los Angeles.

File:Christen Købke - Gateway in the Via Sepulcralis in Pompeii.jpg

Parte del Golfo di Napoli con il Vesuvio sullo sfondo”, 1838 – 1839, olio su carta intelata, Statens Museum for Kunst, København.

undefined
Titolo originale: Parti af bugten ved Napoli med Vesuv i baggrunden

Foto di copertina: C. Købke, Selvportræt, 1833, olio su tela, Statens Museum For Konst, København.

FONTI

B. Jørnæs, Christen Købke, https://biografiskleksikon.lex.dk/Christen_K%C3%B8bke, 2014, ultimo accesso 29/10/2020.

H. E. Nørregård Nielsen, Christen Købke, https://trap.lex.dk/Christen_K%C3%B8bke, ultimo accesso 29/10/2020.

© Giada Saturno

E ora… fatemi sapere se questo articolo vi è piaciuto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: