Home

Non sai dell'altro Nord se non ti sei mai perso nei paesaggi di Anders Zorn o nei volti di Anna Ancher.
Non sai dell’altro Nord se non ti sei mai perso nei paesaggi di Anders Zorn.
Non sai dell'altro Nord se non hai mai ballato al ritmo di una folkvisa.
Non sai dell’altro Nord se non hai mai ballato al ritmo di una folkvisa.
Non sai dell'altro Nord se non hai mai passeggiato tra le foreste di Knut Hamsun, letto la gioia tra le rime di Gustaf Fröding, sentito il dolore di Herman Bang.
Non sai dell’altro Nord se non hai mai vagato tra le foreste di Knut Hamsun, provato la gioia di essere donna come Edith Södergran, sentito sulla tua pelle il dolore di Herman Bang.
Allora vieni con me... nell'altro Nord.
Allora vieni con me… nell’altro Nord.

Dietro questo piccolo blog tutto nordico ci sono io, Giada: topo di biblioteca, innamorata delle lingue, vagabonda e amante della neve e del . Leggo, traduco, sogno storie e sogno di scriverle.

Qui è la letteratura del Nord a farla da padrona, soprattutto quella scandinava (meno conosciuta e spesso dimenticata), insieme alla sua arte e alla sua musica

FOTO 1: A. Zorn, Törnsnåret (“Lo spineto”), 1886, acquerello.

FOTO 2: A. Zorn, Midsommardans (“Danza di mezza estate”), 1897, olio su tela.

FOTO 3: A. Edelfeldt, Goda vänner I, Berta och Capi (“Buoni amici I, Berta e Capi), 1881, olio su tavola.

FOTO 4: M. Ancher, Ritratto di Anna Ancher.

© Giada Saturno

Blog su WordPress.com.

Su ↑